Carburante alla canapa: è un’opzione concreta per il futuro della green economy?

carburante alla canapa

Scopri se i biocarburanti estratti dalla canapa entreranno presto a far parte del settore energetico o se la strada verso il traguardo è ancora troppo lunga

A mano a mano che passano gli anni, la consapevolezza che il nostro pianeta sta soffrendo è sempre più diffusa.

L’intero ecosistema mondiale è a rischio. Il riscaldamento globale e il buco nell’ozono sono solo alcuni dei più importanti segnali d’allarme.

In questo senso, si sta cercando di trovare un’alternativa ai principali inquinanti dei giorni d’oggi, tra i quali ci sono i carburanti per le auto.

È possibile alimentare le automobili con un carburante ecologico e rinnovabile senza dover cambiare i motori?

La risposta è sì, e la soluzione sta nella canapa legale.

Questa pianta potrebbe cambiare per sempre il settore dei carburanti, facendo del bene all’ambiente sotto tanti punti di vista.

Ecco quali potrebbero essere i principali benefici dell’utilizzo del carburante alla canapa, quali sono i limiti e cosa è importante sapere riguardo a questo argomento.

mano che rifornisce carburante alla canapa

Biocarburante alla canapa: la soluzione per una guida green

Le persone che oggi possiedono un’auto sono tantissime. 

Si usa la macchina per andare a lavoro, per fare la spesa, addirittura per spostarsi a due passi da casa: ormai le auto vengono utilizzate per qualsiasi motivo!

Per questo motivo sono nate, anche in Italia, diverse campagne di sensibilizzazione per l’ambiente che spingono a limitare l’uso delle auto, promuovendo l’utilizzo di mezzi alternativi come le biciclette. 

Purtroppo però, la qualità dell’aria è ormai compromessa, e quindi è importante studiare anche qualche altra strategia. 

E se fosse possibile guidare senza inquinare?

L’idea di ricavare biocarburanti dalle piante non è una novità degli ultimi anni, ma già da parecchio tempo si tenta di creare dei combustibili meno dannosi per il pianeta.

Attualmente i prodotti realizzati con il mais, la colza e altre piante vengono miscelati ai carburanti derivati dal petrolio per limitare i danni delle loro emissioni, ma ciò che sperano gli ambientalisti è che si possa arrivare a eliminare del tutto i carburanti dannosi

È così che è nata l’idea del carburante alla canapa, un prodotto che può essere utilizzato nelle auto senza apportare modifiche, e che oltre che provenire da fonti rinnovabili e green non emette sostanze nocive per l’uomo e per il pianeta.

Ti sembrerà assurdo, ma è proprio così.

Ancora una volta la natura ha fatto sì che le piante di marijuana si rivelassero una risorsa esclusiva in un settore decisamente importante. 

Le piante di cannabis legale sono facili da coltivare, possono essere sfruttate nella loro totalità e hanno tanti altri vantaggi.

Ma allora che cosa blocca questa svolta storica?

C’è qualche problema?

Leggi anche: Resina della cannabis: ecco per cosa si può usare

Usare la canapa come combustibile: vantaggi e svantaggi

Prima di proseguire con questo discorso, è importante precisare che dalla canapa possono essere estrapolati ben due tipi di carburante: l’etanolo e il biodiesel.

Il primo viene estratto proprio dalla pianta di canapa, mentre il secondo dai suoi semi.

Attualmente l’etanolo prodotto da altre specie vegetali (diverse dalla cannabis) viene miscelato ai comuni carburanti per limitare l’emissione di gas serra, mentre il biodiesel per limitare la produzione di CO2.

Se però i carburanti di origine vegetale non sono ancora stati integrati del tutto nel settore dei combustibili green, è perché hanno dei limiti:

  • essendo prodotti da fonti alimentari potrebbero provocare un rincaro del cibo;
  • la lavorazione di alcuni carburanti provoca l’emissione di troppa CO2 e altre sostanze dannose, quindi i benefici ecologici andrebbero a calare.

E la canapa?

Il biocarburante di marijuana legale è stato considerato dai test di diverse case automobilistiche un prodotto efficiente, ma vediamo nel dettaglio i suoi pro e contro.

carburante alla canapa per auto

Vantaggi del biocarburante alla canapa e della coltivazione di questa pianta

  • la canapa è molto più semplice da coltivare rispetto a tante altre colture alimentari e cresce velocemente;
  • coltivare marijuana significa poter evitare di utilizzare fertilizzanti dannosi per l’ambiente;
  • le piante di cannabis crescono anche nelle zone in cui i terreni sono impoveriti o inquinati e sono in grado di bonificarli grazie al lavoro delle radici;
  • potenzialmente, coltivare canapa significa poter utilizzare ogni componente della pianta;
  • il biodiesel che si ottiene dalla cannabis ha un punto di infiammabilità più elevato rispetto a tanti altri carburanti, quindi è più sicuro da trasportare e maneggiare.

Svantaggi del carburante alla canapa

  • se la canapa diventasse a tutti gli effetti un sostituto ufficiale dei carburanti derivati dal petrolio, per via delle elevate necessità di prodotti si potrebbe verificare il rischio di ‘deforestazione’.
  • secondo uno studio della Pennsylvania State University, il biodiesel prodotto dalla canapa è meno efficiente rispetto al diesel ricavato dal petrolio per via di una quantità inferiore di BTU (unità di misura dell’energia).

Leggi anche: Canapa e ambiente: tutti i benefici ecologici della pianta

Per concludere

Secondo quanto abbiamo esaminato sopra, è evidente che per poter introdurre a pieno regime i carburanti realizzati con la canapa sarebbe necessario riorganizzare il settore dell’agricoltura e della produzione dei carburanti a livello mondiale.

Altrimenti il pericolo di deforestazione si farebbe troppo alto, e cercando di risolvere un problema se ne creerebbe un altro.

Inoltre, oggi la canapa è ancora troppo demonizzata in tanti Paesi del mondo; dire quindi che da qui a qualche anno sarà possibile rifornire la propria auto con il combustibile vegetale prodotto da questa pianta sarebbe troppo azzardato.

Ciò che è certo è che le fonti di petrolio sono in esaurimento, che il pianeta è in serio pericolo e che sarebbe importante intervenire al più presto con una soluzione di questo tipo.

Se sei un estimatore di questa pianta, ti invitiamo a visitare il nostro store Justbob.

Scegli tra infiorescenze, hashish e olio di CBD e completa la tua collezione dedicata alla canapa dalle mille proprietà.

Ti aspettiamo sul nostro cannabis light shop. A presto!