3 miti da sfatare sui semi di marijuana

semi di marijuana miti da sfatare

Ecco a te 3 miti da sfatare sui semi di Maria!


Come succede con la pianta di cannabis, in tutto il mondo circolano numerose leggende anche sui semi di marijuana, uno dei prodotti di cui si parla maggiormente degli ultimi tempi.

Tali leggende mirano quasi sempre a denigrare il prodotto o comunque metterlo in cattiva luce, in quanto purtroppo ci sono ancora tantissimi pregiudizi riguardo i semi di Maria e le piante che ne derivano.

Ma quali sono questi miti da sfatare?

Vediamo di seguito i principali.

Mito da sfatare nº 1 – In Italia sono legali solo i semi di marijuana light.

Assolutamente falso.

In Italia i semi di marijuana non depotenziata, che potrebbero quindi produrre delle piantine con fiori ricchi di THC, sono legali come i semi di cannabis light.

Nel nostro Paese sono permessi sia la vendita che l’acquisto di questi prodotti, in quanto non contengono sostanze psicotrope.

C’é un ma: potendo potenzialmente generare piantine con fiori a effetto psicotropo, non puoi far germogliare i semi di marijuana (al contrario delle semenze di marijuana light).

Le quantità di THC consentite in Italia sono inferiori allo 0,2% – con tolleranza fino allo 0,5% -, mentre i fiori che nascono dalle piantine di cannabis conterrebbero alte quantità di questa sostanza, e dunque andrebbero contro la legislazione.

Ti stai chiedendo secondo quale legge la loro germinazione è illegale? Leggi qui: “Comprare semi di cannabis è legale?“.

I semi di marijuana sono quindi adibiti esclusivamente ad uso collezionistico; in ogni caso puoi comprarli in tutta tranquillità senza rischiare alcuna sanzione… Anche online.

Mito da sfatare nº 2 – Comprare semi di marijuana online non è sicuro.

comprare erba legale online

Falso che più falso non si può. Comprare semi di marijuana online è sicuro: puoi acquistarli in tutta tranquillità, senza aver paura che il tuo pacco venga rintracciato, segnalato o quant’altro.

I semi di cannabis sono infatti un prodotto completamente a norma di legge, vendibili sia online che presso negozi fisici.

Sappi che, per mantenere la tua privacy, i nostri pacchi sono assolutamente anonimi, senza alcun segno che possa far comprendere il contenuto da corrieri, vicini e parenti.

Certo, acquistarli su internet, precisamente su justbob.it, presenta numerosi vantaggi. Ecco di seguito quali:

  • Varietà: su JusBob la scelta di semi di marijuana è davvero vasta, veramente superiore a quella dei negozi fisici. Nello specifico, i nostri semi sono compresi nelle seguenti categorie:
  • Il prezzo: avendo la possibilità di vendere molti più semi di cannabis di un negozio fisico, il quale deve limitarsi ai clienti del circondario, i prezzi su justbob.it sono nettamente più bassi. E operando anche come grossisti possiamo proporti (anche se non hai un’azienda) costi ancor più bassi degli altri negozi online, applicando vantaggiosissimi sconti quantità, i quali si abbassano in proporzione al numero di semi acquistati.
  • Privacy: la riservatezza dei nostri clienti è importante. Seppur non ci sia qualcosa di male, nei negozi fisici chiunque potrebbe vederti entrare per fare i tuoi acquisti, e magari proprio questo ti frena dall’acquistare semi di marijuana. I nostri pacchi, come ti abbiamo anticipato in precedenza, sono tutti anonimi e nessuno potrà immaginarne il contenuto.

Mito da sfatare nº 3 – I semi di marijuana vengono venduti a peso d’oro.

Anche questo è falso. Certo, il costo dei semi di marijuana non è basso quanto le classiche semenze da orto, ma non è sicuramente eccessivo per varie motivazioni.

Ecco di seguito quali:

  • I costi di produzione. Mantenere un’azienda agricola, come probabilmente immagini, comporta dei costi anche alti. Figuriamoci per quanto riguarda i semi di marijuana, i quali per poter essere venduti devono essere perfetti e completamente maturi (i semi immaturi sono decisamente meno produttivi). Le migliori aziende, come il nostro fornitore BSF Seeds, li selezionano uno a uno in modo da garantire la massima qualità a chi li acquista.
  • Restrizioni: in gran parte dei Paesi in cui si possono produrre semi di marijuana (non l’Italia) vi sono comunque restrizioni sulle quantità che impediscono alle aziende di generare e vedere grossi numeri. Ovviamente queste limitazioni comportano l’aumento dei prezzi.
  • Dazi doganali e altre tasse per l’importazione di prodotti extra UE: devi sapere che i migliori semi di cannabis vengono generalmente prodotti fuori dall’Unione Europea. Nel prezzo finale dei semi dobbiamo quindi considerare i costi delle tasse doganali (e non solo), spesso molto alte.
  • La qualità. È una regola: i semi di marijuana di qualità, che presentano un processo di produzione eccellente nonché apposite certificazioni, costa molto di più di un prodotto di bassa qualità. È lo stesso motivo per cui un capo di abbigliamento di sartoria costa estremamente di più di uno comprato in un negozio cinese. I semi di ganja nati da un processo di produzione errato, dall’uso di pesticidi e non maturo non potranno mai avere la stessa resa dei semi che seguono dei protocolli specifici e vengono raccolti al momento giusto.

Inoltre devi sapere che puoi risparmiare, ovviamente acquistando i tuoi semi di marijuana su justbob.it (il negozio con i prezzi più bassi rispetto a tutti i concorrenti) nonché usufruendo dei nostri sconti quantità e periodici coupon!