Cosa s’intende per semi auto fiorenti?

Le varietà di cannabis autofiorente passano automaticamente dalla crescita vegetativa alla fase di fioritura con l’età, con una sostanziale differenza del rapporto tra ore di luce e ore di buio richiesto a seconda dei ceppi differenti.

Comprendere i benefici di questa tipologia di seme è semplice, molti semi autofiorenti daranno infatti vita a piante di marijuana pronte per essere raccolte in meno di 10 settimane.

Tra le numerose caratteristiche, al netto di una fioritura rapida, la dimensione della pianta prodotta con un autofiorente gioca inoltre un ruolo decisivo, certamente a tuo vantaggio. 

Qual è la differenza tra “Fem” e “Automatic”?

La sola dicitura “Feminized”, “Femminizzati o “FEM” indica che le piante saranno stagionali, seguendo dunque un fotoperiodo. Tali piante crescono e fioriscono in base alla stagione ed alle ore di luce; se coltivate con luce artificiale crescono in fase vegetativa con 18 ore di luce e fioriscono con circa 12 ore di luce e 12 di buio. Per tale motivo sono definite appunto piante stagionali ed è questa la principale differenza con gli altri semi di Cannabis venduti qui.
I semi di marijuana, invece, denominati con la dicitura “Automatic”, “Automatici” o “Autofiorenti” sono semi di cannabis (sempre femminizzati, quindi al 99,9% femmine) che fioriscono indipendentemente dal fotoperiodo, dalle ore di luce e dalla stagione.  Tali piante sono ottenute incrociando le classiche genetiche FEM con la tipologia di cannabis Ruderalis. Di norma le piante Autofiorenti hanno dimensione e produttività minori rispetto alle piante stagionali ma sono di più facile coltivazione.

Quali sono i vantaggi delle piante ottenute da semi di marijuana autofiorenti?

Il rapido ciclo di crescita e le dimensioni compatte dei ceppi autofiorenti li rendono la scelta definitiva per una coltivazione discreta.

Tra i vantaggi derivanti dalla scelta di un seme autofiorente è possibile trovare:

  • Ciclo di vita breve. Molte varietà infatti vanno dal seme al raccolto in meno di 13 settimane ed alcune anche in sole sette settimane.
  • Può essere tenuta di bassa statura per una crescita non invadente e più discreta.
  • La fioritura avviene già dopo sole 2-3 settimane dalla germinazione per via dell’eredità tramandata della Cannabis ruderalis.
  • Non occorre disporre di un ambiente vegetativo e di fioritura separato.
  • La breve durata del ciclo di vita la rende coltivabile in climi freddi o dove le estati siano comunque corte e fredde.
  • Può essere coltivato all’esterno, persino in ambiente urbano dove c’è l’illuminazione artificiale, condizione non compatibile con i ceppi regolari.
  • Può produrre raccolti multipli all’aperto in una solo ciclo.

Vuoi produrre di più e le dimensioni non sono un problema? I semi femminizzati ti garantiranno una resa davvero sorprendente.