Cosa s’intende per semi femminizzati?

Tra tutti i semi di marijuana disponibili nel mercato, i semi femminizzati nascono con l’obiettivo di dar vita esclusivamente a piante di tipo femmina.

Nello specifico i semi di marijuana femminizzati (Cannabis, Weed) sono allevati per produrre il 99% di piante femminili.

In condizioni normali, a seconda della composizione cromosomica XX o XY, può svilupparsi una pianta maschio o una femmina.  Attraverso il processo di femminilizzazione si obbliga la pianta ad ottenere esclusivamente il polline necessario per la produzione di semi.

La creazione di questi semi di canapa ha davvero dell’incredibile.

Come vengono prodotti i semi femminizzati?

I semi femminizzati sono creati utilizzando le piante femminili che hanno ricevuto uno speciale trattamento ormonale. Un effetto dell’uso di questo ormone è che è in grado di costringere le piante femminili a produrre fiori di cannabis della specie maschile contenente cromosoma x. Una volta fecondate usando questo polline, le piante femminili possono generare  semi al 100% femmina.

Questo significa che con assoluta certezza il raccolto prodotto dai semi femminizzati includerà fiori familiari sempre dello stesso sesso.

Quali vantaggi offrono i semi femminizzati?

Tra tutti i semi di marijuana, i  semi femminizzati sono certamente tra i più ricercati e offrono ai coltivatori il pieno controllo sulle loro operazioni, aiutando a sradicare qualsiasi potenziale variazione del fenotipo, assicurando al contempo che vengano prodotte solo le gemme più pregiate.

La nostra gamma di semi di marijuana femminizzata (Cannabis) è ampia, altamente comprovata e sviluppata dai nostri selezionatori per offrire una varietà di semi di altissima qualità.

Nelle nostre confezioni di semi di marijuana femminizzata siamo certi di offrire un’opzione auspicabile per un sacco di coltivatori in quanto questa genetica solleva completamente dal problema dell’eccesso di piante maschili che troviamo troppo spesso a rovinare il lavoro.