Quanto durano i semi di cannabis (realmente)?

quanto durano i semi di cannabis

Semi di cannabis: tutto quello che c’è da sapere per conservarli al meglio

Quanto durano i semi di cannabis?

Se hai già dato un’occhiata ad alcuni articoli sul web, probabilmente avrai notato che c’è un po’ di confusione e che le risposte sono abbastanza diverse tra loro.

Qual è dunque quella giusta?

In questo articolo cercheremo di fare più chiarezza in merito alla faccenda, concentrandoci sui fattori che contribuiscono a una migliore longevità delle semenze di cannabis.

Hai già la sensazione che questo articolo faccia al caso tuo?

Buona lettura!

semi di cannabis

Andiamo al sodo: la (reale) durata dei semi di cannabis

Come per molte altre cose legate alla coltivazione della cannabis, c’è un certo dibattito sui modi migliori per conservare i semi, inclusa la loro durata.

Dunque come stanno le cose?

È risaputo che i semi devono essere conservati correttamente per evitare che muffe o agenti patogeni li rovinino e, nello specifico, in un luogo fresco e buio.

Per rispondere alla tua domanda, diciamo che la durata delle semenze corrisponde a 2 anni a partire dal loro confezionamento. Tuttavia, se ben conservati, possono arrivare a durare anche cinque o addirittura dieci anni mantenendo le loro proprietà inalterate.

Dunque, capisci bene che una corretta conservazione è alla base per fare in modo che le semenze mantengano la loro qualità.

Ad ogni modo, come regola generale, sarebbe opportuno consumare i propri semi di cannabis entro i primi due anni dal loro ottenimento.

Leggi anche: Cassazione e semi di cannabis: qual è stato il parere della massima corte italiana?

Fattori che influenzano la durata dei semi di marijuana

Ovviamente, la genetica è un fattore importante: i semi di buona qualità durano più a lungo rispetto a quelli di una qualità inferiore perché, come immaginerai, i semi scadenti possono andare a male rapidamente.

Anche il modo in cui sono stati trattati gioca un ruolo importante: se il negozio da cui li hai acquistati conserva correttamente i semi e li spedisce per posta in modo che siano protetti da eventuali danni, allora dureranno a lungo.

Il problema però è che tratta di aspetti sui quali non puoi avere molto controllo, fatta eccezione per la scelta di un fornitore dei semi di alta qualità.

Dunque, qual è il modo migliore per conservarli?

Prima di tutto, analizziamo i principali fattori che influenzano la longevità dei semi di cannabis.

#1 La luce

La luce è un chiaro segnale per i semi di iniziare a prepararsi per la germinazione.

Anche se non germinano, perché non sono presenti gli altri fattori necessari, i processi chimici per la germinazione possono essere innescati e quindi i semi non saranno in grado di germinare in seguito, quando sarà il momento.

Quindi, lo ribadiamo, se vuoi assicurarti che i semi rimangano buoni il più a lungo possibile, conservali in un luogo al riparo dalla luce.

#2 Il calore

Anche le alte temperature sono un segnale di germinazione.

È bene conservare i semi in un luogo il più possibile fresco, senza che si congelino. Puoi decidere di tenerli a temperatura ambiente, ma per massimizzare la loro durata di vita, cerca di conservarli a temperature comprese tra i 6° e gli 8° C.

A questo punto ti chiederai: “Posso conservarli in frigorifero?”.

La risposta è affermativa, a patto che lo spazio sia adibito esclusivamente alla conservazione dei semi, per evitare le fluttuazioni di temperatura e umidità che si verificano con l’apertura della porta.

Ecco perché il nostro suggerimento è di acquistare un mini frigo apposito.

#3 Umidità

Anche l’umidità invia il segnale per l’inizio della germinazione, senza contare che può portare alla marcescenza.

L’ideale sarebbe conservare i semi in un ambiente asciutto, con un’umidità relativa compresa tra il 20% e il 30%.

#4 Fluttuazioni ambientali

Peggiori di tutti gli altri fattori sono le fluttuazioni ambientali.

Se decidi di conservare i semi in un cassetto della cucina, a temperatura e umidità ambiente regolari, dureranno per un bel po’. Forse anche per un anno o due. Ma se l’umidità, la temperatura e i livelli di luce cambiano continuamente, la loro durata di vita si ridurrà notevolmente.

cannabis contenitori in legno

Come far durare più a lungo i semi di cannabis

Sulla base dei fattori sopra elencati che influenzano la durata dei semi di canapa, possiamo affermare che mantenere i semi in un luogo fresco, asciutto e buio contribuirà a mantenere le loro proprietà inalterate.

Ma tu puoi fare di più.

Se vuoi assicurarti che i semi di marijuana durino più a lungo, mettili prima in un contenitore sigillato sottovuoto, anche se in genere vengono spediti con un imballaggio ad hoc creato appositamente per favorire una conservazione migliore.

Ma se decidessi di aprirli, prediligi un contenitore non poroso e che si chiuda completamente, eliminando tutta l’aria. Il sottovuoto è l’ideale, ma non indispensabile, quindi se non hai un sigillatore sottovuoto, puoi semplicemente metterli in una busta di carta scura.

Successivamente, metti questo pacchetto all’interno di un barattolo di vetro: la confezione dovrebbe essere già scura, ma potrebbe essere una buona idea avvolgere anche il barattolo, in modo da garantire la completa oscurità all’interno.

Per finire, aggiungi un po’ di essiccante – come ad esempio un pacchetto di gel di silice – per garantire un basso livello di umidità e, se preferisci, metti il vasetto nel mini frigo di cui parlavamo poco fa.

Seguendo queste brevi linee guida, i tuoi semi rimarranno intatti per molti anni.

Leggi anche: Marijuana ermafrodita: cos’è e come riconoscerla

Conclusioni

In questo articolo abbiamo visto quanto durano i semi di cannabis e come conservarli nel modo corretto affinché durino più a lungo.

Tuttavia, alla base di una buona conservazione c’è la scelta di un prodotto di buona qualità: per cui, il nostro consiglio è di affidarsi sempre e solo a rivenditori certificati e professionali.

Se sei alla ricerca di prodotti come olio di CBD o marijunana legale, visita il sito di Justbob, l’e-commerce di punta del settore.

Ti aspettiamo sul nostro CBD shop online! A presto!