Come conservare al meglio l’erba legale?

Secondo diversi studi, i cannabinoidi contenuti nei fiori di cannabis CBD possono rimanere stabili per due anni se le cime di cannabis sono conservate correttamente. Quindi, per una conservazione ottimale a lungo termine della cannabis è necessario creare l’ambiente perfetto.

Per capire come conservare a lungo termine la cannabis CBD, è importante capire cosa uccide gli agenti proprietari dei benefici espressi dalle gemme di CBD:

Luce

Molti fattori possono causare la degradazione del fiore di cannabis, ma il fattore più importante nella degradazione dei vostri cannabinoidi è la luce. Quando si conserva la cannabis, è meglio tenere il fiore lontano dal contatto diretto con qualsiasi fonte di luce.

Aria

Un altro fattore importante nella conservazione a lungo termine della cannabis è il livello di ossigeno. Infatti, se i fiori di cannabis restano in contatto con troppo ossigeno, questo porterà ad una degradazione dei principi attivi della pianta. Tuttavia, qualora si presenti in quantità insufficiente, potrà anche influire sul livello di umidità causando la creazione di muffe.

Una delle migliori soluzioni per creare la migliore conservazione ermetica e benefica della vostra cannabis CBD è l’uso di vasi che racchiudono facilmente e completamente i fiori di cannabis. È quindi importante scegliere un contenitore della giusta dimensione.

Umidità

La muffa e l’umidità vanno di pari passo, quindi, per prevenirla, è necessario mantenere asciutti i fiori di cannabis CBD. Tuttavia, un fiore di cannabis CBD di buona qualità non può essere troppo secco, altrimenti si causerà la degradazione dei terpeni e dei cannabinoidi. È quindi importante mantenere livelli di umidità adeguati per la conservazione a lungo termine della cannabis.

Temperatura

Temperature elevate possono causare l’essiccamento delle gemme e l’evaporazione dei terpeni, con conseguente fumo duro e sapore sgradevole. Questo è il motivo per cui la maggior parte delle persone raccomandano semplicemente di conservare la cannabis in un luogo “fresco e buio” per creare il giusto ambiente di conservazione.