Cosa significa Indoor, GreenHouse e GlassHouse?

Quando si parla di coltivazione di cannabis dobbiamo distinguere i diversi metodi di coltivazione che influiscono sulla qualità e sul prezzo dell’infiorescenza.

Possiamo distinguere tra 3 metodologie di coltivazione:

Indoor

Vengono definite in questo modo le coltivazioni sviluppate all’interno (in inglese appunto indoor). Tale coltivazioni sfruttano unicamente la luce artificiale e possono ricreare a piacimento tutte le condizioni ambientali che influiscono sulla crescita della pianta e del fiore; inoltre coltivando all’interno le aziende possono produrre anche d’inverno senza alcun problema. Generalmente le infiorescenze di cannabis legale coltivate in indoor sono le più pregiate ed hanno una qualità superiore; ovviamente anche il prezzo è più alto data l’enorme quantità di energia e di risorse necessarie per tale metodologia di produzione.

GreenHouse

Sono definite in tal modo le piante coltivate in serra sfruttando la luce naturale. Le serre possono essere di diversa natura, forma e dimensione ma comunque includiamo in questa categoria di coltivazione soltanto le produzioni che non sfruttano in alcun modo la luce artificiale. Attraverso la serra si possono sviluppare 2 o 3 cicli durante l’anno ma comunque sarà quasi impossibile coltivare nei mesi invernali.

GlassHouse

Queste produzioni moderne sono una sorta di via di mezzo tra le coltivazioni Indoor e quelle GlassHouse. Di fatti le piante con questa metodologia ultime sono piante coltivate sempre in serra ma queste ultime sono delle serre particolari di ultima generazione. Spesso le serre sono costruite in vetro (da cui deriva il termine Glass) e utilizzano una combinazione di luce artificiale e naturale per permettere la produzione durante tutto l’anno.

OutDoor

Le coltivazioni Outdoor sono le “classiche” coltivazioni all’aperto. Purtroppo tale metodologia di produzione non consente un efficace controllo del ciclo di vita della pianta e spesso i fiori coltivati in tale modo risultano essere più “brutti” e non riescono a sviluppare alti livelli di CBD. Oltre a ciò con tale metodo di coltivazione si può effettuare un solo ciclo di riproduzione l’anno. Per tale motivo JustBob ha deciso di non commercializzare infiorescenze Outdoor.