olio cbd

Olio CBD

Olio CBD: che cos’è, a cosa serve e quali sono gli effetti della sua assunzione.


L’olio CBD è uno dei principali prodotti derivati dalla cannabis, a preciso scopo terapeutico in quanto contenente quasi esclusivamente CBD (cannabidiolo) e altri terpeni della marijuana.

A volte, in base al grado di purezza dell’olio e al metodo di estrazione, può anche presentare tracce di THC (tetraidrocannabinolo), ovvero il fitocannabinoide psicoattivo, ma sempre e comunque in concentrazioni minime, comprese nei limiti legali, ovvero inferiori allo 0,6%.

In quanto non provoca effetti psicotropi, dunque, l’olio di CBD è completamente legale, considerato come un integratore alimentare. Non essendo un medicinale puoi acquistarlo senza ricetta medica ed utilizzarlo per godere dei suoi effetti benefici.

Olio di CBD: quali sono i suoi effetti?

Per introdurre gli effetti positivi del CBD è innanzitutto necessario tener presente che il nostro corpo produce autonomamente sostanze cannabinoidi, detti endocannabinoidi.

I due più importanti sono il CB1 e il CB2, particolarmente utili per un corretto sviluppo del sistema nervoso e con fondamentali funzioni neuroprotettive. Gli endocannabinoidi, inoltre, intervengono in numerosi processi di regolazione interni tra cui:

  • Aumento dei livelli di serotonina e glutammato in quanto ricettore 5-TH1a, con conseguente effetto rilassante e ansiolitico;
  • Regolazione dell’assunzione di anandamide, con conseguente effetto analgesico;
  • Modulazione allosterica dei ricettori μ-oppioidi e δ-oppioidi. Si rivela quindi un potenziale rimedio contro le dipendenze, inibendo il metabolismo delle sostanze e combattendo i sintomi della dipendenza;
  • Antagonista del gene Id-1, responsabile della diffusione metastatica del cancro al seno;
  • Intervenendo sul ricettore PPAR-γ, ha anche azione sul metabolismo del glucosio nel sangue, come potenziale cura alternativa al diabete;
  • Intervenendo sul rilascio di calcio intracellulare, il CBD risulta essere un efficace regolatore delle contrazioni muscolari, agendo sulla ricezione dei neurotrasmettitori nelle sinapsi.

olio cbd benefici

In virtù di ciò, gli impieghidell’olio di CBD sono molteplici, resi ancor più affascinanti dall’assenza di controindicazioni gravi.

In quali casi utilizzare l’Olio CBD

Studi scientifici in continuo aggiornamento (dagli inizi del 2000 ad oggi ne sono stati pubblicati a migliaia) hanno dimostrato che il CBD è un efficace rimedio a:

  • Infiammazioni sia croniche che traumatiche. Lenisce i dolori e interviene direttamente nella distensione muscolare. L’olio CBD è stato sperimentato con successo sui pazienti affetti da sclerosi multipla e artrite reumatoide, in quanto facilita la mobilità e lenendo il dolore. Inoltre, contro strappi e sovraffaticamento muscolare, il ricorso a questo prodotto è stato riconosciuto come legittimo anche dall’WATA, l’Associazione Mondiale Anti-Doping;
  • Depressione e attacchi d’ansia: interviene direttamente nel processo di rilascio di serotonina e glutammato, restituendo calma e rilassamento diffuso ai pazienti (com’è ovvio, non deve essere sostituito alla terapia medicinale prescritta dallo specialista o addirittura alla terapia psicologica. Come abbiamo detto, l’olio CBD non è un medicinale);
  • Insonnia, in quanto favorisce il rilassamento;
  • Seppur in via sperimentale, l’olio di CBD riduce alcuni sintomi dell’astinenza da sostanze (nervosismo, convulsioni e tremolii, ansia);
  • Spasmi muscolari epilettici. Secondo numerosi studi, il CBD si è rivelato particolarmente efficace nel caso di patologie infantili quali la sindrome di Lennox-Gastaut e la sindrome di Dravet. Anche in questo caso rivolgiti allo specialista per avere maggiori informazioni a riguardo: non utilizzare l’olio CBD autonomamente, ma attieniti all’eventuale dosaggio del medico.

Inoltre sono in atto degli studi scientifici volti ad esaminare l’efficacia del CBD nel controllo e nella riduzione delle cellule tumorali. Tali studi si concentrano soprattutto nei casi di cancro al seno.

Olio di CBD per il benessere del corpo: quali sono i benefici?

L’olio di CBD si presenta anche sotto forma di lozioni, balsami, creme e pomate per poter essere direttamente applicato sulla pelle o essere impiegato per la cura dei capelli.

La maggior parte dei prodotti per il benessere non presentano al loro interno sostanze pericolose per l’organismo, per cui l’ingestione non è assolutamente velenosa.

L’olio CBD può essere usato come:

  • Anti-acne, in particolare per il trattamento dell’acne vulgaris, causata dall’infiammazione delle ghiandole sebacee. L’olio CBD, oltre a curare l’infiammazione, porta anche, come pubblicato da Journal of Clinical Investigation, all’abbassamento della produzione di sebo, contrastando efficacemente l’acne;
  • Anti-age, in quanto l’azione antiossidante del CBD contrasta i radicali liberi che causano l’invecchiamento precoce delle cellule;
  • Idratante, in quanto l’olio CBD contiene alte percentuali di acidi grassi essenziali (EFA) che hanno proprietà idratanti e lenitive sulla pelle. L’olio, infatti, contiene il 25% dei due acidi grassi essenziali, l’omega-3 e l’omega-6, in proporzione quasi perfetta, di 1:3;
  • Ammorbidente, in quanto l’azione positiva dell’olio CBD, sotto forma di balsamo, sui follicoli restituisce alla chioma la sua originaria morbidezza.

Inoltre questo prodotto si è rivelato un ottimo cosmetico contro alcuni disturbi della cute quali psoriasi ed eczema, andando ad intervenire direttamente sulla capacità del corpo di reagire all’irritazione e riducendo notevolmente gli effetti dell’infiammazione come prurito, arrossamento e dolore.

Da tenere a mente che, come tutti i cosmetici, è sempre e comunque opportuno provare l’olio CBD su piccole porzioni di cute prima di passare ad un’applicazione più diffusa, in modo da poter essere completamente sicuri di non incorrere in eventuali reazioni allergiche.

Come hai potuto leggere, le applicazioni dell’olio CBD sono davvero numerose, tant’è che il cannabidiolo è tutt’ora oggetto di studi scientifici al fine da sperimentarne sempre nuovi impieghi e benefici.

Ci aspettiamo dunque che il suo utilizzo divenga oltremodo comune in Italia e nel resto del mondo.