Torta alla marijuana? Ciò che devi sapere per prepararne una perfetta!

torta alla marijuana

Trucchi e segreti per una torta di marijuana cucinata a regola d’arte.


Un dolce a base di marijuana è sicuramente uno dei modi più divertenti e gustosi per godere delle numerose qualità e benefici della pianta di cannabis light.

Si tratta, indubbiamente, di una delle modalità di assunzione più lente, in quanto per assorbire la marijuana light (e non) l’apparato digerente può impiegare dalla mezz’ora alle due ore.

La cannabis passa dallo stomaco per poi essere filtrata nel fegato e, solo alla fine di questo processo, i suoi principi attivi entrano in circolo nel sangue.

Fumare marijuana, invece, permette un effetto quasi immediato, in quanto il sangue ossigenato nei polmoni e carico di cannabinoidi viene direttamente indirizzato al cervello.

Tuttavia l’inalazione comporta una biodisponibilità di molto inferiore alla digestione: della marijuana fumata, solo il 30% entra effettivamente in circolo, impiegando circa 10 minuti per gli effetti sensibili.

La biodisponibilità dei cannabinoidi contenuti in un alimento, invece, si suppone essere prossima al 100%, motivo per cui gli effetti sono esponenzialmente moltiplicati in intensità e si consiglia generalmente cautela nei dosaggi.

Infatti la permanenza maggiore dei cannabinoidi nel sangue, unita a una loro maggiore disponibilità, condannano il consumatore ad avvertire gli effetti per svariate ore.

Generalmente si consiglia di calcolare le porzioni a partire da un dosaggio medio per ognuna di 100 mg di cannabis.

Vuoi comprare marijuana online per preparare una torta alla cannabis? Se nel posto giusto! justbob.it ti offre una vastissima scelta di infiorescenze provenienti da coltivazioni controllate e biologiche.

Olio e burro per torta alla marijuana: ecco come dosarli per porzione

I cannabinoidi sono sostanze idrofobe, ovvero non solubili in acqua. Per la preparazione di composti alimentari (snacks e torte), dunque, è necessario che la cannabis rilasci i propri metaboliti in sostanze lipidiche: olio e burro.

Per preparare olio di cannabis per uso alimentare i passaggi da seguire sono semplici e immediati:

  1. Macina le inflorescenze di cannabis light: la concentrazione di cannabinoidi nella marijuana da te scelta ti darà l’idea di quale concentrazione ottenere per l’olio di cannabis (per esempio, Solomatic CBD, con 21% di CBD, il che significa che per 1 grammo di inflorescenze avrai circa 210 mg di CBD);
  2. Metti l’olio in un pentolino a fuoco lento, aggiungi le inflorescenze macinate e gira lentamente per 30 minuti;
  3. Lascia raffreddare l’olio e filtralo in modo da eliminare la materia vegetale.

Per il burro di cannabis, si tratta di un procedimento altrettanto semplice; i ragionamenti sul dosaggio sono gli stessi che con l’olio:

  1. Macina le inflorescenze di marijuana light;
  2. Aggiungi, in una pentola, la cannabis insieme ad acqua e burro in proporzione 1 a 4 (1 litro d’acqua per ogni 250 grammi di burro);
  3. Lascia la pentola a bollire a fuoco lento per almeno tre ore e mescola occasionalmente: quando lo strato di grasso emerge in superficie, il composto è pronto;
  4. Lascia raffreddare il tutto e filtralo, dopodiché lascia riposare il composto in frigo per una notte;
  5. La mattina successiva rimuovi lo strato di burro per impedire che si mischi di nuovo all’acqua. Ecco pronto il tuo burro di cannabis!

Ed ora passiamo al vivo dell’articolo, ovvero le ricette della torta alla marijuana.

La regina delle torte di cannabis: Space cake. Ecco gli ingredienti.

ingredienti space cake torta alla marijuana

La Space Cake è la regina delle torte a base di cannabis, immancabile in ogni coffee shop di Amsterdam!

Ecco gli ingredienti per la base, per circa 6 persone:

  • 70 g di burro di Cannabis;
  • 200 g di farina autolievitante;
  • 200 g di zucchero;
  • 1 bustina di lievito per dolci;
  • 2 uova;
  • 1 bicchiere di caffè moka freddo (facoltativo);
  • 1 pizzico di sale.

Ingredienti per la glassa

La glassa è facoltativa, e la quantità di ingredienti può variare in base allo spessore voluto o alla superficie da coprire.

In generale le proporzioni sono quelle qui di seguito indicate:

  • 125 g di cioccolato fondente;
  • 40 g di burro di Cannabis.

Sei libero di aggiungere anche altri ingredienti a tuo piacimento: scorze di arancia o limone, mandorle o altra frutta da guscio tritata, etc.

Via libera con la fantasia!

Ed ora passiamo alla preparazione.

Preparazione della Space Cake alla marijuana light

  1. In una ciotola, unisci lo zucchero alle uova (non va separare il tuorlo dall’albume) e sbattili con una frusta fino ad ottenere un composto omogeneo;
  2. Unisci al composto il burro di cannabis light e, se vuoi, il caffè e continua a sbattere;
  3. Sempre continuando a sbattere, aggiungi a pioggia la farina setacciata
  4. Aggiungi anche un pizzico di sale;
  5. Unisci il lievito setacciato e continua a sbattere fino all’ottenimento di un composto liscio e senza grumi;
  6. Imburra una teglia per dolci o rivestila con carta forno;
  7. Preriscalda il forno a 180°C e cuoci per 50/60 minuti (per capire se è cotta, infilza la torta con uno stecchino e tiralo fuori: se emerge pulito, allora la cottura è perfetta, altrimenti aspetta altri 5 minuti e ripeti l’operazione);
  8. Lascia raffreddare la Space Cake e ricoprila di glassa o di zucchero a velo.

Preparazione della glassa:

  1. Spezzetta il cioccolato fondente e fallo sciogliere a bagnomaria;
  2. Quando il cioccolato è sciolto, aggiungi il burro di marijuana light tagliato a cubetti e mescola fino ad ottenere una crema omogenea;
  3. Unisci qualsiasi ingrediente aggiuntivo tu voglia: bucce di arance o limone grattugiate, frutta da guscio tritata o altro, continuando a mescolare;
  4. Lascia che la glassa si intiepidisca e poi versala sulla tua Space Cake;

Ricorda sempre di non esagerare: fai porzioni piccole e non essere impaziente, ci vorranno circa 45-90 minuti affinché tu possa sentirne gli effetti.

Ti auguriamo buon appetito!