Forbidden fruit strain: tutto sul frutto proibito della cannabis light!

forbidden fruit strain informazioni

Forbidden fruit: dal frutto proibito a una delle migliori qualità di hashish legale.

Se ti stai interessando al mondo della marijuana legale e dell’hashish CBD, avrai sicuramente sentito parlare del Forbidden fruit strain. Si tratta di una varietà di cannabis altamente pregiata e utilizzata, nella sua versione light, per realizzare una delle nostre migliori qualità di hashish!

Non essendoci molte informazioni online a riguardo, avrai sicuramente sviluppato una grande curiosità su questo ceppo e ti stai chiedendo quali siano le sue origini, le sue caratteristiche e come, dai fiori di Forbidden Fruit, si arrivi all’hashish light.

Bene, oggi siamo pronti a soddisfare la tua curiosità. Quindi siediti comodo e preparati a leggere tutto, ma proprio tutto, riguardo questo ceppo!

Origini del Forbidden fruit, una delle migliori varietà di cannabis al mondo.

Forbidden Fruit (letteralmente: frutto proibito) nasce dal sapiente incrocio tra Cherry Pie x Tangie.

Questa prestigiosa ibridazione genetica si esprime in tutta la sua bellezza con fiori densi e dalle fantastiche sfumature violacee, pistilli arancioni e fogliame verde scuro.

fiori di forbidden fruit strain

Gli aromi sono altrettanto strabilianti: toni di muschio e ciliegia, caratteristici della Cherry Pie, si fondono con gli aromi tropicali della Tangie. Sono facilmente riconoscibili anche le note di pino, mango e frutto della passione.

Effetti del Forbidden Fruit strain

Per quanto riguarda gli effetti, bisogna distinguere tra la varietà di Forbidden Fruit light e quella ad alto contenuto di THC. Quest’ultima, complice un rapporto equilibrato tra THC/CBD dato dalla sua predominanza Indica, ha forti effetti rilassanti a livello fisico e mentale. Prevale dunque il tipico effetto “Stoned”, sedativo, della Cannabis Indica.

La Forbidden Fruit legale, quella da cui deriva il nostro omonimo hashish, ha invece alti livelli di CBD, in media il 15%, e ininfluenti quantità di THC (inferiori allo 0,2%, come da legge).

Presenta dunque i tipici effetti del CBD:

  • Rilassante
  • Antidolorifico
  • Antinfiammatorio
  • Antispastico
  • Antiemetico (contrasta nausea e vomito)

E molti altri ancora. Risulta quindi utilissima in caso di stress, insonnia, dolori cronici e perfino disturbi alimentari.

Leggi anche: Burbuka: cos’è, come si realizza e qual è la sua correlazione con la marijuana light.

Come si arriva dalla cannabis Forbidden Fruit all’hashish light?

Se ti stai chiedendo come si arrivi dall’erba light all’hashish CBD, avrai la risposta proprio leggendo le prossime righe.

L’hashish si ottiene, tipicamente, mediante lo sfregamento dei fiori di cannabis essiccati. Tali infiorescenze sono ricche di tricomi, ghiandole che producono una speciale resina appiccicosa che, nel caso della cannabis light, è ricca di CBD (cannabinoide non psicotropo e altamente benefico).

Il prodotto che si vuole ottenere dallo sfregamento delle cime – ovvero i fiori – è proprio la resina ridotta in polvere, che prende il nome di kief.

Ed ecco che dal kief, lavorato in piccole sfere e poi fatto maturare, arriviamo all’hashish legale di Forbidden Fruit. Un prodotto dal colore molto scuro con sfumature melanzana, tipiche della specie, che al suo interno appare color castagna.

Malleabile, profumato di caramella alla frutta e agrumi, risulta una delle migliori qualità di hashish del nostro shop Justbob!

Gli utilizzi dell’hashish di Forbidden Fruit

Il classico hashish ad alto contenuto di THC si utilizza, comunemente (ma in maniera illegale in gran parte del mondo), come un prodotto da fumo. Non è un caso che fumo sia divenuto un vero e proprio sinonimo dell’hashish!

Tendenzialmente, chi ne fa uso lo mischia al tabacco e lo fuma mediante i cosiddetti spinelli, in gergo canne, oppure lo consuma con l’utilizzo di strumenti quali pipe e bong, similmente all’erba.

utilizzo hashish forbidden fruit

Probabilmente stai pensando che la legge italiana abbia autorizzato l’utilizzo di hashish legale in questo modo, ma (almeno per il momento) non è così.

In realtà in Italia non è permesso utilizzare l’hashish CBD a scopo terapeutico o ricreativo. Dunque quello venduto nei CBD shop come Just Bob non si tratta un prodotto da fumo. Gli unici usi consentiti, che non violano la legge, riguardano la ricerca scientifica, il collezionismo o, al limite, la profumazione di ambienti.

Eh già. Dobbiamo accontentarci sperando che, prima o poi, possa intravedersi uno spiraglio riguardo l’uso – almeno a scopo terapeutico – dell’hashish CBD.

Leggi anche: L’erba più potente del mondo? Te lo diciamo noi!

In conclusione

Ora conosci tutto riguardo il Forbidden Fruit strain: le sue origini, le caratteristiche dei fiori e della pianta e gli effetti sia della varietà legale, ad alto CBD, che di quella illegale, contenente THC.

Sai anche come si arriva dai fiori di cannabis legale all’hashish, ma ci è sfuggita un’informazione molto importante: il nostro hash non è come quello proveniente dal mercato illegale.

La marijuana utilizzata per la sua produzione deriva da coltivazioni biologiche di canapa light, una filiera che, in Italia, è altamente controllata e volta al favorire l’eco-sostenibilità e l’elevatissima qualità dei prodotti.

Nel pieno rispetto della legge, possiamo offrire ai nostri clienti i migliori prodotti a base di CBD e garantire caratteristiche che solo la coltura biologica (con tecniche innovative come l’aero e l’idroponica) può dare.

Vuoi acquistare il migliore hashish Forbidden Fruit sul mercato?

Visita subito il nostro shop di cannabis e hashish online Just Bob! Ti aspettiamo!