Franco Loja & marijuana Lemon Cheese.

Franco Loja frasi celebri e storia

Franco Loja. Storia e frasi indimenticabili del creatore della marijuana Lemon Cheese.


Cerchi una varietà di marijuana light dall’aroma eccezionale, molto diverso da tutte le altre tipologie di cannabis? Allora la Lemon Cheese è quella che fa sicuramente al caso tuo.

Presenta infatti un odore molto forte, dai chiari toni agrumati tra cui spicca, ovviamente, il limone. Anche il sapore è molto deciso, floreale… Non ti stupirà leggere che ricorda particolarmente gli alberi di limone in fiore.

Degno di nota è anche l’aspetto: i bud sono di un verde chiarissimo, che vira verso il giallo grazie alla forte presenza di resina (la quale determina le quantità di CBD superiori al 19%, dunque decisamente alte).

Il creatore della Lemon Cheese è il defunto Franco Loja, tanto che questa fantastica varietà è altresì conosciuta come “Franco’s Lemon Cheese”.

Ma qual è la storia di Loja? Scopriamola insieme.

La storia di Franco Loja, creatore della marijuana Lemon Cheese.

Franco Loja, scomparso prematuramente all’età di 42 il 2 gennaio 2017, è stato un attivista, naturalista e documentarista italiano. Franco faceva parte di Green House – la famosa banca di semi di cannabis di proprietà di Arjan Roskam – nota per la condivisione di informazioni sui ceppi e la loro coltivazione attraverso il suo canale Youtube.

Green House è stata premiata più volte in diversi eventi, sviluppando decine di ceppi durante la gestione dei suoi Coffee Shop ad Amsterdam.

Nel 2008 Roskam e Loja hanno fondato il gruppo Strain Hunters, letteralmente “cacciatori di ceppi”!

SH ha sviluppato una serie di documentari sulle varietà endemiche e sulla coltivazione della cannabis in tutto il mondo, visitando luoghi interessanti come Marocco, Colombia, Congo, Caraibi e tanto altro ancora.

Franco e Arjan hanno filmato centinaia e centinaia di piante di cannabis nel loro ambiente naturale, incontrando i coltivatori e raccontandoci i principali aspetti della coltivazione della canapa in ogni Paese. Hanno anche sviluppato un’interessante gamma di semi firmati Strain Hunters, offrendo nuove genetiche agli agricoltori di tutto il mondo, tra cui per l’appunto la famosissima marijuana Lemon Cheese.

Franco Loja Lemon Cheese

Come puoi ben immaginare Loja era un grande viaggiatore: si spostava continuamente da un posto all’altro, e non era strano vederlo visitare fattorie in Canada, dormire in un taxi africano e rilassarsi in qualche club di Barcellona nella stessa settimana.

Era un membro molto attivo della comunità della cannabis, sempre pronto a condividere una buona collaborazione e informazioni alle innumerevoli fiere ed eventi a cui partecipava. Per questo motivo Franco aveva molti amici e fan, condividendo umilmente la sua passione con chiunque fosse pronto a passare qualche minuto con lui.

Nel 2007 Franco si era innamorato dell’Africa e della sua gente. Il suo amore per la pianta e per le persone che hanno lavorato con essa gli ha fatto guadagnare un immenso amore e rispetto per l’Africa e per gli africani.

Dopo ben 150 voli di andata e ritorno verso il continente africano, nel 2016 decise ancora una volta di recarsi in Congo nonostante il pericolosissimo crollo politico che stava avvenendo proprio in quel momento.

La parte più triste di questa storia è che l’obiettivo di Franco era quello di assistere la gente del posto nello sviluppo di un olio a base di CBD per la cura della malaria, una malattia la cui prevenzione è disperatamente sottofinanziata perché colpisce soprattutto i poveri.

Ma purtroppo Loja si ammalò proprio del morbo che voleva sconfiggere. Quest’uomo dalla grande nobiltà d’animo morì di malaria a soli 42 anni nel 2017, mentre tornava dal suo viaggio.

Le parole di Arjan in ricordo di Franco Loja.

Ecco le toccanti parole di Arjan Roskam in occasione della morte del suo socio Franco Loja:

“Con grande tristezza devo informare il mondo che il mio fratello più caro è morto. La più grande icona della marijuana ha dato la sua vita a causa della malaria cerebrale durante la lotta a favore dei più poveri nel nostro ultimo progetto in Congo.

Franco sarà ricordato come la persona più appassionata, dedicata e competente che la nostra industria abbia mai avuto.

La sua passione e dedizione per la pianta è stata inedita nella storia del nostro settore. Per 17 anni abbiamo trascorso i momenti migliori della nostra vita viaggiando e crescendo nelle parti più pazze del mondo e diffondendo il messaggio della cannabis.

Egli è stato il mio partner e migliore amico e una delle persone più belle che abbia mai incontrato.

Ha cambiato la vita e la percezione delle piante di cannabis di molte persone in questo mondo.

Era suo dovere preservare questa pianta per le generazioni future e renderla accettabile in tutto il mondo, soprattutto attraverso i nostri documentari Strain Hunters.

La vita senza di lui è quasi impensabile, ma conoscendolo molto bene aveva un solo desiderio ed è che tutti noi continuiamo con il suo progetto.

Spero sinceramente che tutti lo ricorderanno come noi della famiglia degli Strain Hunters. Io continuerò i miei 34 anni di lotta per cambiare la percezione della cannabis con i nostri amici, ma d’ora in poi a suo nome.

Riposa in pace mio fratello. Ci vediamo al piano di sopra dove sono sicuro che stai già costruendo la nostra prima grow room e, Franco, non preoccuparti: mi occuperò degli affari qui sotto con i nostri fratelli e la tua famiglia.

Ci vediamo dopo.”

Franco Loja: un grande uomo dalle grandi passioni.

Franco Loja ha lottato per tutta la vita affinché i pregiudizi sulla cannabis venissero abbattuti e affinché tutti conoscessero i reali benefici di questa pianta.

Una delle sue frasi più celebri è di certo la seguente:

La cannabis è la mia passione, il mio pane, la mia casa. Sento che è mio dovere fare in modo che questa meravigliosa pianta sia conservata e goduta. Sono un fumatore, un coltivatore, un allevatore e un cacciatore di ceppi. Per la vita”. Franco Loja

Questo grande uomo ci ha lasciato un’eredità davvero solida: siamo sicuri che la sua morte non sia stata vana.