Quanti tipi di marijuana esistono?

tipi di marijuane

Ecco i dettagli sulle varietà di Marijuana coltivate nel mondo.


Le piante di Cannabis sono famose per la loro adattabilità a differenti climi e per l’estensione d’uso che, ormai, si può fare dalle sostanze che si ricavano dalle infiorescenze della stessa.

Prima di conoscere nello specifico le varietà più amate dai coltivatori e dai consumatori di marijuana light, bisogna distinguere le tre sottospecie principali della pianta identificate.

Cannabis: tre specie differenti

Nella cultura cannabica si descrive la cannabis come una pianta che ha tre sottospecie distinguibili fisicamente:

  • Sativa;
  • Indica;
  • Ruderalis.

migliori varietà di cannabis

Si possono incrociare queste specie al fine di ricavare ibridi per raggiungere un contenuto specifico di cannabinoidi o ottenere rese più consistenti, così che la pianta si adatti al meglio a specifiche condizioni climatiche e trarre dei raccolti ottimi da un punto di vista qualitativo e quantitativo.

Psst… Vuoi sapere come e dove riporre la marijuana per una corretta conservazione degli aromi e dei sapori? Leggi questo articolo: “Come conservare la marijuana in maniera ottimale“!

Tipi di cannabis: la cannabis Sativa

Tipica di zone tropicali, calde e umide come il Messico, la Colombia, l’india e l’Africa settentrionale, la Cannabis Sativa può raggiungere anche i cinque metri d’altezza.

Presenta foglie abbondanti, grandi e dalle “dita” lunghe e sottili.

La Sativa ha soprattutto effetti cerebrali. È infatti ampiamente utilizzata in campo medico per calmare stati d’ansia, panico e combattere la depressione.

Contrariamente agli altri tipi di cannabis, infatti, presenta un effetto stimolante ed euforizzante, generalmente noto come “high”, che risulta essere perfetto se abbinato ad attività che coinvolgono la creatività.

La cannabis Indica

La Cannabis Indica cresce in zone fredde come quelle dell’Himalaya.

Le piante, nonostante tutto, sono amanti della luce solare intensa e tollerano la siccità.

Si tratta di una pianta tozza con nodi e rami che s’intrecciano intorno al fusto che raggiunge, di solito, un metro e mezzo di altezza.

Le inflorescenze tendono a concentrarsi in grappoli densi in corrispondenza dei nodi, conferendo alla pianta un folto aspetto cespuglioso.

Per quanto riguarda le foglie, invece, si sovrappongono le une alle altre e appaiono bulbose con seghettature profonde.

La varietà Indica colpisce soprattutto il corpo, tanto che viene usata a scopo terapeutico per alleviare dolori alle ossa, emicrania o comunque dolori cronici.

L’effetto che caratterizza la varietà Indica risulta essere molto più sedativo e rilassante, generalmente noto come “stoned”, particolarmente indicato per rilassarsi anche insieme ad altre persone, in ambienti chiusi e comodi.

La cannabis Ruderalis

La Cannabis Ruderalis, tipica delle zone siberiane, si distingue dalle altre due tipologie per la bassa statura e le dimensioni ridotte delle foglie, a forma di palma e seghettate.

La Ruderalis si è dimostrata essere particolarmente resistente a climi molto rigidi, mostrando una spiccata propensione a diffondersi massicciamente in assenza di concorrenti.

Motivo per cui in natura si può trovare raggruppata in dense e fitte distese.

È la varietà più utilizzata per ottenere ibridi con alti contenuti di CBD, quindi prodotti legali e naturali, il cui campo d’impiego è veramente vasto per gli effetti benefici concreti che rilascia sul nostro organismo.

I bassi contenuti di THC e la resistenza del ceppo la hanno resa particolarmente indicata come base per le ibridazioni con la Sativa o la Indica.

Infatti la sua somiglianza con la Cannabis da fibra ha fatto sì che il suo uso per scopi terapeutici o ricreativi sia ridotto: solitamente alla Ruderalis vengono preferite le ibride ottenute con la Sativa e l’Indica.

Quali sono i migliori tipi di erba

Non è difficile stilare una lista in base alle preferenze dei consumatori di cannabis che cercano un determinato aroma piuttosto che un effetto specifico per curare una patologia.

Tra le più richieste tra le varietà di marijuana light, appare l’Amnesia Haze che con un odore di pino, contiene un’elevata percentuale di CBD, quindi perfetta per chi cerca di rilassarsi.

Non si può non menzionare la storica Northern Lights, la regina della varietà Indica, una magnifica scelta per affrontare ansia, depressione e stress.

Anche i sapori sono piacevoli, poiché dolci mescolati con tipiche fragranze terrose.

Un’altra varietà leggendaria per i più esperti è la White Widow caratterizzata da infiorescenze compatte ed un forte odore speziato.

Ci sono anche varietà tipicamente italiane da non sottovalutare, come la Carmagnola di origini piemontesi e considerata una con un contenuto più alto di cannabinoidi.

Tutto ciò dimostra che il mercato attuale mette a disposizione dei clienti una vasta scelta di prodotti che possono soddisfare qualsiasi esigenza ed adattarsi a qualunque problema.

Ognuno, quindi, può scegliere la varietà che più preferisce dopo essersi accertato che sia certificata, naturale e di qualità, come quella venduta su justbob.it.

Perché utilizzare marijuana legale?

Dopo aver elencato qualcuna delle migliori tipologie di cannabis light tra cui scegliere, è bene elencare i benefici che questa può avere sui consumatori.

Si tratta di un argomento ancora molto dibattuto e su cui vige ancora una leggera diffidenza, anche se diverse ricerche hanno attesta le proprietà benefiche della cannabis sul nostro organismo.

Non si tratta solo di rilassarsi, in quanto è utilizzabile come:

  • Antifiammatorio: riduce infiammazioni grazie al suo effetto analgesico;
  • Antipsicotico: il CBD può contrastare problemi legati a stati schizofrenici e disturbi bipolari;
  • Anticonvulsivante: è efficace anche in caso di crisi epilettiche ed in generale spasmi muscolari involontari, come quelli del morbo di Parkinson.

Sono ancora numerosi i campi d’applicazione della cannabis ad alta percentuale di CBD, soprattutto se si considerano le varie modalità d’assunzione possibili: olio CBD, gocce, lozioni, cristalli…

La cannabis è, dunque, una vera e propria rivoluzione per la mente e per il corpo!