Il CBD contrasta il THC e ne modifica gli effetti psicoattivi: verità o bufala?

il CBD contrasta il THC

Interazione di CBD e THC: ecco cosa sostengono gli esperti

Se hai deciso di aprire questo articolo, significa che anche tu vorresti sapere se il CBD interagisce veramente con il THC.

Sicuramente ne avrai lette di ogni genere: chi dice di sì, chi no…

Insomma, non è chiaro come stiano davvero le cose, dico bene?

Per questo motivo abbiamo deciso di raccogliere tutte le informazioni in merito a una possibile interazione tra THC e CBD e sulle sue possibili conseguenze.

interazione cbd thc

Il CBD può interagire con il THC?

Gli esperti della cannabis stanno conducendo numerosi studi con l’obiettivo di capire se effettivamente il CBD possa contrastare gli effetti psicoattivi del THC.

Che cosa è emerso da tutte le analisi condotte negli ultimi anni?

Nonostante i risultati siano decisamente contrastanti, pare che il CBD abbia degli effetti sul THC. Ma non è tutto: sembrerebbe che le due sostanze si trovino addirittura in una condizione di armonia, capaci di rendere un’esperienza piacevole per i suoi consumatori.

Tuttavia, è importante ribadire che sono necessarie ulteriori ricerche in merito.

Per il momento, stando all’esperienza di diversi fumatori, pare che CBD e THC insieme regalino un effetto più che positivo.

In che modo?

Semplice. Perché il CBD riuscirebbe a mitigare gli effetti del THC, consentendo al fumatore di gestire al meglio la situazione dopo aver consumato cannabis. Se vogliamo essere più precisi, pare che il CBD agisca come modulatore di un particolare recettore – il CB1 – attenuando l’azione del THC.

Da questo ne consegue che i fumatori potrebbero trovare un maggiore equilibrio nel consumo di questa sostanza.

Leggi anche: Cos’è la tintura di cannabis e come viene prodotta

Ecco cosa succede se si mescolano CBD e THC

Come abbiamo detto, i ricercatori sono ancora a caccia di risposte, per cui non possiamo affermare con il 100% di sicurezza che il CBD mitighi effettivamente il THC.

Tuttavia, i primi risultati farebbero ben sperare.

Da una parte, alcuni studi dimostrano una ‘collaborazione armoniosa‘ dei due cannabinoidi mentre, come abbiamo anticipato all’inizio di questo articolo, diversi consumatori hanno constatato che la loro esperienza con il fumo è notevolmente migliorata grazie all’effetto mitigatore del CBD.

Ma come spiegare questa azione del cannabinoide?

Come può il CBD contrastare gli effetti psicoattivi del THC?

Come abbiamo anticipato poco fa, il CBD agisce da modulatore allosterico negativo del recettore CB1, il che permette di ridurre in qualche misura gli effetti del THC.

In linea di massima, è possibile affermare che una dose più elevata di CBD conferisca un effetto più ‘lucido’ (in altre parole, il fumatore non percepirà una forte sensazione di cosiddetto ‘sballo’), mentre un’alta concentrazione di THC aumenterà l’effetto psicoattivo.

Facciamo un paio di esempi.

Un rapporto 1:1 delle due sostanze corrisponderebbe all’equilibrio ideale, in cui il consumatore percepisce l’effetto psicoattivo, ma mitigato dall’azione del CBD, così da diminuire il rischio di effetti indesiderati come stati di paranoia.

Un rapporto 2:1 (dove dunque la quantità di CBD è doppia rispetto a quella di THC) farà in modo che il fumatore non si senta sopraffatto dal consumo di marijuana, perché gli effetti negativi del THC sono inibiti dal CBD.

In base all’obiettivo del suo consumatore, è possibile aumentare la concentrazione di CBD (rapporto 8:1, 20:1 e così via) o, in alternativa, può decidere di consumare esclusivamente questo cannabinoide, sperimentando i suoi potenziali benefici.

interazione cbd e thc

CBD e THC: un’alleanza vantaggiosa? C’è ancora tanto da scoprire in merito

C’è ancora tanta strada da fare per capire se effettivamente CBD e THC interagiscano positivamente.

Emerge però uno studio del 2012, periodo in cui dei ricercatori inglesi e svizzeri decisero di testare le potenzialità del CBD nel ridurre lo stato di paranoia e danneggiamento della memoria causati dal consumo di THC.

Un altro studio aveva invece l’obiettivo di analizzare l’efficacia di THC e CBD nei pazienti malati di cancro e che lamentavano un forte dolore cronico: si tratta di una ricerca ancora in fase embrionale, per cui sarà il tempo a determinare in che modo queste due sostanze possano contribuire nella riduzione del dolore o di altri effetti indesiderati.

Leggi anche: Antibiotici e cannabis possono interagire tra loro?

Conclusioni

In questo articolo abbiamo cercato di fare maggiore chiarezza in merito all’interazione tra due cannabinoidi: il THC e il CBD.

Come si è visto, ci sono diversi studi a supporto del fatto che il CBD mitighi gli effetti del THC, e diversi consumatori sembrano corroborare questa tesi grazie alla loro personale esperienza.

Tuttavia, sarebbe ancora prematuro trarre delle conclusioni, per cui saranno necessarie ulteriori ricerche in merito.

Nel frattempo, se sei alla ricerca di prodotti di qualità, visita il sito di Justbob, il portale di origine italiana diventato punto di riferimento per i più del settore. Sul nostro sito, puoi trovare prodotti come CBD e marijuana legale, perfettamente sicuri e rispettosi della normativa nazionale.

Ti aspettiamo sul nostro CBD shop online!