La rivincita della carta di canapa: caratteristiche e curiosità

carta di canapa caratteristiche

Scopri perché la carta di canapa negli ultimi tempi è stata rivalutata e quali sono le sue interessantissime caratteristiche

Hai mai sentito parlare della carta di canapa?

In passato la carta realizzata a partire dalle fibre di cannabis legale era molto diffusa. Col tempo, però, per via delle esigenze industriali e per le caratteristiche della carta stessa, è stata quasi completamente sostituita da quella realizzata con la cellulosa di legno.

Oggi la carta di canapa è di nuovo molto ricercata

Perché?

Quali sono le sue caratteristiche più interessanti?

Ecco le principali curiosità e le tantissime proprietà della carta realizzata dalla marijuana.

carta di cellulosa vs carta di canapa

Canapa dalle mille proprietà: dall’industria farmaceutica a quella cartaria

Generalmente, quando si sente parlare di marijuana legale, si fa riferimento alle infiorescenze e ai suoi derivati (come l’olio di CBD, l’hashish, ecc.).

Negli ultimi anni, però, è stata rivalutata in tantissimi settori anche la canapa industriale.

Pare che le piante di cannabis, oltre che possedere tantissime sostanze rivelatesi utili nel settore farmaceutico, abbiano delle caratteristiche eccezionali anche dal punto di vista della struttura

Le fibre delle piante di marijuana permettono di realizzare dei prodotti molto resistenti e con un basso impatto ambientale: come nel caso della carta di canapa.

La carta di canapa è sempre stata utilizzata fin dai tempi più remoti. In seguito, con l’avvio dell’industrializzazione e a causa delle altissime richieste di materiale cartaceo, è stata superata e oscurata dalla carta prodotta con altri materiali più convenienti, come la cellulosa estratta dagli alberi.

Ma che cosa è successo col passare del tempo? 

Perché oggi ci troviamo di fronte a un cambio di rotta?

Leggi anche: Profumo di canapa: come viene prodotto e quali sono le sue particolarità

Ecco il motivo per cui negli ultimi decenni la carta di cellulosa ha prevalso su quella di canapa

Se nel corso degli ultimi decenni la carta di cellulosa ha prevalso su tutte le altre, e in particolare su quella realizzata dalle fibre di canapa legale, i motivi sono tanti e riguardano prevalentemente l’aspetto dei prodotti e la loro lavorazione.

La comune carta di cellulosa di legno, che siamo abituati a utilizzare quotidianamente, di solito è bianca e particolarmente liscia, pertanto si presta benissimo a essere utilizzata nei contesti più disparati.

La carta realizzata dalla canapa, invece, ha un aspetto decisamente più naturale e grezzo. Il colore non è perfettamente bianco e la sua superficie è molto più ruvida e porosa.

Ma questo non è l’unico motivo. 

Ciò che in passato ha spinto la maggior parte delle cartiere a puntare sulla cellulosa per realizzare la carta è la convenienza.

In passato, per via della sua elevata malleabilità, la cellulosa di legno poteva essere lavorata più facilmente e in tempi più rapidi.

La cannabis, invece, avendo una maggiore percentuale di fibra ‘dura’, risultava più resistente alla lavorazione e di conseguenza allungava i tempi di produzione.

Il risultato? 

Realizzare la carta di cellulosa era più economico e il risultato finale si prestava a molti più utilizzi rispetto alla carta realizzata dalla canapa (giornali, libri stampati, ecc.).

Nonostante ciò, oggi la carta di canapa sembra riscuotere un rinnovato successo.

Come mai?

Te ne parliamo nel prossimo paragrafo.

produrre carta dalla canapa

Il nuovo boom della produzione della carta di canapa: un materiale ecologico dalle mille risorse

Il recente successo della carta di canapa in tanti settori, sembra derivare per lo più da una spinta ambientalista.

In passato per realizzare la carta di cellulosa estratta dal legno sono stati rasi al suolo ettari ed ettari di foreste preziosissime per il nostro pianeta: il danno ambientale causato da questo fenomeno è talmente importante che non può essere quantificato.

La canapa legale, essendo una valida alternativa come fonte di fibre per realizzare la carta, potrebbe sostituire in larga misura l’utilizzo del legno, aiutando così a contrastare il pericoloso fenomeno della deforestazione.

Non solo. Produrre la carta dalle piante di marijuana ha anche tanti altri vantaggi:

  • Maturazione ultra rapida
    La cannabis matura in tempi molto più brevi rispetto agli alberi: perché un albero sia maturo e pronto al taglio occorre aspettare circa 20 anni, nel caso della canapa basta un anno.
  • Stessa superficie, ma produzione maggiore
    A parità di terreno coltivato, una piantagione di cannabis permette di ottenere un quantitativo di carta circa otto volte maggiore rispetto a quello che si potrebbe ottenere dagli alberi.
  • Riutilizzabile tante volte
    La carta di canapa può essere riciclata moltissime volte (anche fino a sette).
  • Meno prodotti chimici e meno inquinamento
    Per ottenere le microfibre di cellulosa pulite a partire dal legno, occorre eseguire una serie di processi chimici che prevedono l’utilizzo di acidi, derivati del petrolio e cloro. Per realizzare la carta di canapa tutto questo non serve, in quanto le fibre della cannabis sono già molto chiare di natura.
  • Possibilità di coltivare a km 0
    La canapa può essere coltivata praticamente ovunque, quindi anche nei pressi delle cartiere: un ottimo modo per limitare l’inquinamento derivato dai trasporti.

Insomma, la carta di canapa è un materiale che permetterebbe di mantenere intatti gli utilissimi polmoni verdi del nostro pianeta e limitare l’inquinamento su vari fronti.

Per quanto riguarda il prodotto in sé, invece, è importante sapere che la carta di canapa è molto più resistente rispetto a quella di cellulosa che usiamo quotidianamente, inoltre non ingiallisce (grazie alla bassa concentrazione di lignina).

Leggi anche: Canapa per uso alimentare: ecco i principali cibi a base di cannabis legale

Per concludere

Come abbiamo visto, anche in questo settore la canapa legale può essere vista come una fonte di materie prime eccezionale.

Rispetto al passato, le tecniche industriali per realizzare la carta sono cambiate. Sempre più persone, poi, sono consapevoli che la tutela dell’ambiente è decisamente più importante dell’aspetto di un foglio di carta.

Questo significa che, probabilmente, con il passare del tempo avremo a che fare con molta più carta prodotta dalla canapa e meno carta prodotta dagli alberi: una prospettiva decisamente positiva per il nostro pianeta!

Dopo questo approfondimento e se sei un appassionato di cannabis, ti invitiamo a visitare il nostro store online Justbob.

Scegli tra infiorescenze delle migliori genetiche, hashish legale e olio CBD: siamo certi che troverai i prodotti giusti per completare la tua collezione.

Ti aspettiamo sul nostro cannabis light shop. A presto!