Rimedi naturali contro insonnia e ansia: l’efficacia del CBD

scopri i rimedi naturali contro ansia e insonnia

Scopri come combattere l’insonnia da ansia (senza farmaci) in modo efficace e veloce

L’insonnia, specialmente quando viene provocata dall’ansia, può essere molto difficile da gestire.

Per contrastare gli stati ansiosi e cercare di dormire meglio, tante persone iniziano a seguire corsi di yoga, meditazione, oppure a seguire uno stile di vita più equilibrato. Nonostante ciò, il più delle volte, quando ci si mette sotto le coperte, iniziano a frullare tanti pensieri per la testa e dormire diventa impossibile.

Se la situazione si fa seria, inoltre, può essere necessario placare i sintomi di ansia e insonnia con i farmaci, ma visti gli effetti collaterali di questi ultimi, non sono poche le persone alla ricerca di qualche metodo naturale efficace e veloce.

Esiste qualche terapia alternativa davvero valida?

Se anche tu sei alla ricerca di rimedi naturali contro ansia e insonnia, continua a leggere questo articolo, perché ti parleremo sia delle erbe più utilizzate sia del CBD, un cannabinoide molto potente estratto dalla canapa light.

Ecco cosa dovresti sapere.

donna che soffre d'insonnia

Come combattere l’insonnia da ansia? Rimedi naturali

Sapevi che nell’ultimo decennio il problema dell’insonnia ha interessato circa il 45% della popolazione mondiale?

Già, se anche tu soffri di questo problema, non sei il solo! Capita a tanti, nonostante la stanchezza, di girarsi e rigirarsi sotto le coperte senza riuscire ad addormentarsi per ore.

C’è chi prova la meditazione, chi il training autogeno… ma niente. Quando l’ansia e i pensieri stressanti decidono di farci visita, può essere molto difficile scacciarli.

Per evitare che la mancanza di sonno (o la sua scarsa qualità) abbiano un impatto fortemente negativo sulle giornate successive, dopo tante notti passate in bianco, molte persone decidono di affidarsi all’aiuto di qualche farmaco. Il problema è che, spesso, i sonniferi possono scatenare il manifestarsi di diversi effetti collaterali.

L’ideale sarebbe trovare un rimedio naturale.

Ma ne esiste uno davvero efficace per dimenticare l’insonnia e i risvegli notturni?

Le piante considerate più utili per indurre il rilassamento e agevolare il sonno sono prevalentemente queste, ma la loro efficacia è molto soggettiva:

  • camomilla.
    Conosciuta per il suo effetto rilassante e ansiolitico, per contrastare l’insonnia la camomilla dev’essere consumata nelle dosi giuste. Infatti, non tutti sanno che, se assunta in alte concentrazioni, può provocare l’effetto opposto (diventa eccitante).
  • valeriana.
    La valeriana ha un effetto un po’ più intenso rispetto alla camomilla, per questo è una delle erbe più utilizzate in assoluto per contrastare i disturbi legati al sonno. Di solito si assume sotto forma di compresse o gocce.
  • biancospino.
    Se l’insonnia viene provocata da una forte emotività associata a tachicardia, forte nervosismo e angoscia, la pianta giusta potrebbe essere il biancospino. Questa pianta, infatti, funge da antispasmodico e ha un effetto sedativo sul sistema nervoso.
  • melissa.
    Anche la melissa, ha delle spiccate proprietà ansiolitiche e sedative. Questa pianta, ricca di oli essenziali, esercita un effetto calmante e rilassante sia a livello mentale che fisico.
  • cannabis light.
    La canapa legale (ossia quella con un bassissimo contenuto di THC), grazie alla presenza di cannabinoidi come il CBD e il CBG, è in grado di indurre il rilassamento mentale e fisico. I principi attivi contenuti nei fiori e nelle foglie di questa pianta, infatti, interagiscono direttamente con il sistema endocannabinoide umano, generando un effetto molto intenso.

Tra i rimedi appena elencati, le prime quattro piante compaiono spesso tra gli ingredienti di tante tisane o gocce per l’insonnia, magari in associazione alla melatonina (un ormone che aiuta a regolare i cicli del sonno).

L’ultimo rimedio, invece, è molto meno conosciuto.

Nel prossimo paragrafo ti vogliamo parlare in particolare del CBD, un cannabinoide estratto proprio dalla cannabis legale.

Leggi anche: Erbe naturali per l’ansia: quali sono i migliori ansiolitici naturali?

CBD per l’insonnia: funziona davvero?

Chi soffre d’insonnia, di solito, si ritrova a provare una miriade di rimedi naturali che, purtroppo, raramente soddisfano le aspettative.

Da studi e ricerche recenti, però, è emerso che alcuni cannabinoidi estratti dalla cannabis light possano rappresentare un aiuto davvero valido per tutti coloro che hanno difficoltà ad addormentarsi e a riposare per tutta una notte di fila: si tratta del CBD (cannabidiolo).

Se non hai idea di cosa sia, il cannabidiolo non è altro che un metabolita prodotto dalla canapa, privo di effetti psicotropi e oggetto di tantissimi studi in tutto il mondo, per via delle sue innumerevoli proprietà benefiche per l’organismo.

Pare che il CBD abbia effetti analgesici, antinfiammatori e rilassanti (a livello fisico e psichico) e che non provochi assuefazione ed effetti collaterali.

Ma in che modo il CBD può aiutare a contrastare insonnia e ansia?

Come accennato prima, quando si assume il CBD, questo è in grado di interagire direttamente con alcuni recettori del sistema endocannabinoide umano e con la serotonina, influendo sulla regolazione dell’umore, delle emozioni e del sonno.

Più nello specifico, è stato dimostrato che l’assunzione di cannabidiolo possa aiutare a normalizzare le condizioni fisiologiche alterate dall’ansia (come la frequenza cardiaca) e che sia in grado di aiutare i soggetti affetti da stress post-traumatico a liberarsi dai pensieri più logoranti.

ragazza che riposa dopo aver assunto CBD

Queste condizioni, non solo aiutano a generare una sensazione di rilassamento generale, sono anche in grado di diminuire la frequenza degli incubi, limitando i risvegli notturni e favorendo un sonno profondo e rigenerante.

Ora è probabile che tu ti stia chiedendo come si assume il cannabidiolo.

Esistono vari prodotti a base di questa sostanza.

L’olio di CBD, le infiorescenze di canapa light, l’hashish CBD, i cristalli puri…

I prodotti più utilizzati sono sicuramente l’olio – che si può assumere erogandone qualche goccia direttamente sotto la lingua, oppure mischiato ad alimenti e/o bevande –, e le infiorescenze – che si possono fumare, oppure si possono mettere in infusione per ottenere una tisana.

Insomma per chi soffre d’insonnia e cerca rimedi veloci ed efficaci, i prodotti estratti dalla canapa light a base di cannabidiolo si possono considerare una vera e propria risorsa!

Leggi anche: Creme alla cannabis: ecco 5 benefici per la pelle

Per concludere

Oltre alle erbe più conosciute, anche l’erba al CBD e i suoi derivati si sono rivelati molto utili per superare i disagi legati all’ansia e all’insonnia.

Le ricerche a tal riguardo sono ancora in corso, ma i risultati ottenuti da test svolti in tutto il monso sono più che positivi.

Se sei curioso di sapere di più sull’olio al CBD, la marijuana legale e gli altri prodotti ad alto contenuto di cannabidiolo, ti consigliamo di visitare il nostro store online Just bob.

I prodotti in vendita sul nostro cannabis light shop sono prodotti seguendo i più alti standard qualitativi e possono essere acquistati a scopo collezionistico, in modo del tutto legale (il livello di THC è a norma di legge).

Visita oggi stesso Justbob.it. A presto!