Effetti della cannabis light: ecco quanto durano.

Effetti della cannabis light durata

Quali sono gli effetti della cannabis light e qual è la loro durata.

La cannabis light, chiamata anche erba legale, erba light o canapa light, è un prodotto nato in tempi recenti grazie all’incrocio di particolari genetiche di marijuana a basso contenuto di THC. Nello specifico, affinché la cannabis venga considerata light, il THC in essa contenuto deve essere inferiore allo 0,2% (con percentuali tollerate inferiori allo 0,5%). Per il CBD, il principale cannabinoide naturale insieme al THC, non ci sono limitazioni.

Il motivo è semplice: il tetraidrocannabinolo, ovvero il THC, è una sostanza psicoattiva. Altera la nostra psiche e la percezione della realtà, dunque è illegale in Italia. Il cannabidiolo, detto CBD, è invece un cannabinoide non psicotropo; agisce sul nostro corpo ma non sulla nostra mente, e presenta numerose proprietà benefiche per l’organismo umano.

Oggi vogliamo parlarti proprio degli effetti della marijuana legale, dati fondamentalmente dal CBD che contengono i suoi fiori. Parleremo anche della loro durata, in modo che tu sappia cosa aspettarti in seguito all’eventuale assunzione di canapa legale.

Sei pronto? Allora iniziamo subito!

Tutti gli effetti della cannabis legale.

durata effetti canapa legale

La maggior parte delle varietà di erba CBD online sul nostro shop sono ad alto contenuto di cannabidiolo, dunque chi ne fa uso può riscontrare i seguenti effetti benefici:

  • Antidolorifico
  • Anticonvulsivante
  • Antiemetico (ovvero antivomito e antinausea)
  • Antispastico
  • Antiossidante
  • Rilassante (ideale per conciliare il sonno)
  • Antinfiammatorio
  • Immunosoppressivo e Immunomodulatore
  • Stimolante dell’appetito
  • Ipotensivo
  • Neuroprotettivo

Queste proprietà sono principalmente date dall’interazione dei cannabinoidi, in questo caso del CBD, con il sistema endocannabinoide del corpo umano. Nello specifico, sono i recettori cannabinoidi appartenenti a questo sistema, chiamati CB1 e CB2, a interagire con il CBD (e anche con il THC nel caso della marijuana classica).

La differenza tra gli effetti della cannabis light e quelli della cannabis ad alto contenuto di THC è però molto ampia. Se l’erba legale può provocare effetti altamente positivi – tant’è che negli ultimi anni il CBD è stato fortemente preso in considerazione dalla comunità scientifica -, l’erba ad alti livelli di THC può provocare euforia ma anche sintomi negativi, come ansia, depressione, distorsione della realtà e della percezione del tempo.

Inoltre l’utilizzo continuativo di cannabis ad alto contenuto di THC può causare tolleranza, assuefazione e perfino dipendenza. La cannabis light non presenta invece questi effetti collaterali, ma altri ben più leggeri.

Leggi anche: Shatter CBD: cos’è e perché tutti ne parlano

Eventuali effetti collaterali dell’erba light

Allo stesso modo degli effetti positivi, la marijuana legale presenta gli stessi effetti collaterali del CBD: sonnolenza, pesantezza muscolare data dal grande rilassamento e ipotensione, che in alcuni soggetti potrebbe essere un sintomo negativo (mentre in altri è un sintomo positivo, specialmente nelle persone che soffrono di pressione alta).

durata effetti cannabis light sulla pressione

Nello specifico, l’assunzione di CBD è sconsigliata nelle donne in gravidanza e nelle persone che soffrono di ipotensione.

Ma quanto durano gli effetti della cannabis light, sia positivi che negativi? Questo dipende principalmente da alcuni fattori.

Leggi anche: Marijuana light a Bologna? 3 motivi per scegliere Justbob!

Fattori che influiscono sulla durata degli effetti della cannabis light

Ci sono alcuni elementi che possono determinare la durata degli effetti del CBD. Ecco di seguito i principali:

  • Modalità di assunzione: in genere chi fuma i bud di cannabis light percepisce gli effetti del CBD per circa 2 o 3 ore, mentre chi li ingerisce li sente per circa 4 o 5 ore (anche se arrivano più tardi rispetto a quando si fuma una canna).
  • Frequenza di assunzione: chi è solito utilizzare la cannabis potrebbe sviluppare tolleranza inversa agli effetti del CBD. Ciò significa che i sintomi potrebbero durare di più rispetto a chi assume CBD raramente in quanto questa sostanza stimola la produzione di endocannabinoidi, i cannabinoidi presenti nel nostro cervello. Al contrario, il THC genera tolleranza: chi lo utilizza di frequente ha bisogno di assumere quantità sempre maggiori per riscontrarne effetti e durata abbastanza soddisfacenti.
  • Quantità di cannabis light assunte: chi assume maggiori quantità di CBD riscontra effetti più duraturi. Per questo motivo anche la varietà di erba light è importante: chi assume le varietà che presentano alti contenuti di cannabidiolo riscontra anche un’elevata durata degli effetti del CBD.
  • Età e metabolismo di chi la assume. Di solito i soggetti più giovani riscontrano durata e intensità maggiori degli effetti del CBD rispetto ai soggetti anziani o di mezza età. Per quanto riguarda il metabolismo, chi ha un metabolismo veloce smaltisce gli effetti del cannabidiolo in maniera più rapida di chi presenta un metabolismo lento.

Vogliamo dirti, però, che consumare cannabis light in qualsiasi modo è un illecito amministrativo (seppur non sia un reato penale), dunque se assumi questo prodotto e vieni colto sul fatto potresti ricevere una multa anche salata. Per questo motivo la marijuana light è destinata ad uso esclusivamente collezionistico.

Ti piacerebbe ricevere le migliori qualità di erba light direttamente a casa tua, in pacco anonimo e con una spedizione ultra rapida? Allora visita subito Justbob e acquista le infiorescenze del nostro catalogo: vedrai che ne rimarrai piacevolmente sorpreso!